DCA

numero verde sos

 fenice banner

consultanoi

Il termine anoressia deriva dal greco e significa letteralmente mancanza di appetito. Questo termine è abbastanza improprio dato che le persone affette da Anoressia Nervosa non smettono mai di avere fame, ma hanno così tanta paura del cibo che negano lo stimolo della fame oppure tentano di ingannarlo (bevendo, ad esempio, notevoli quantità di acqua o mangiando grandi quantità di verdure o fibre).

L’Anoressia Nervosa è una patologia che ha come nucleo caratteristico un’estrema paura di aumentare di peso, una profonda sensazione di essere sovrappeso o francamente grassi (pur essendo spesso già molto magri o normopeso) e il continuo timore di perdere il controllo sul proprio peso, sul cibo e sul corpo.

Per questi motivi, i soggetti affetti da anoressia cercano di ridurre il più possibile l’assunzione del cibo, eliminano alcuni cibi che ritengono pericolosi per la linea e cercano in ogni modo di perdere peso o mantenere un sottopeso a volte anche estremo.

Criteri diagnostici

Seguendo i criteri diagnostici del DSM-IV per Anoressia Nervosa si intende

  • - rifiuto di mantenere il peso corporeo al di sopra o al peso minimo normale per l’età e per la statura (peso che rimane al di sotto dell’85% di quello previsto ), associato a
  • - intensa paura di acquistare peso o diventare grassi, anche quando si è sottopeso,
  • alterazione del modo in cui il soggetto vive il peso o la forma del corpo, o eccessiva influenza del peso e della forma del corpo sui livelli di autostima, o rifiuto di - ammettere la gravità dell’attuale condizione di sottopeso e,
  • nelle femmine dopo il menarca, amenorrea, cioè assenza di almeno tre cicli mestruali consecutivi.

Nell’ambito dell’Anoressia Nervosa si riconoscono inoltre due sottotipi:

  • - con restrizioni: il soggetto non presenta regolarmente abbuffate o condotte di eliminazione
  • - con abbuffate e/o condotte di eliminazione (vomito autoindotto, uso inappropriato di lassativi, diuretici, enteroclismi)

(da http://www.psico-terapia.it della Dr.ssa Claudia Ravaldi)

Amici di Fenice Lazio

Sondaggio

Come pensi che sia il tuo rapporto con il cibo?